Resoconto dell’assemblea di lunedì 9 settembre del #FFF di Roma

Verso maggio eravamo stati contattati dal regista Berardo Carboni perché voleva presentarci il suo progetto per un film sul tema della crisi climatica: si tratta della storia di una ragazza alla quale vengono raccontate delle fiabe vere a partire da quella di Greta; così si inizia ad interessare del tema dell’ambiente ed entra a far parte di un gruppo dei Fridaysforfuture. Il regista ci ha chiesto un incontro dopo il 27 settembre per avere consigli e informazioni riguardo la formazione e l’attività dei Fridays in modo da rendere il film il più realistico possibile. Inoltre, c’è la possibilità che una parte degli introiti possano andare al nostro movimento.

La giornata di formazione con Extinction Rebellion sarà ripartita in due pomeriggi: per giovedì 12 settembre (alla CAE dalle 17 alle 20 circa) il tema centrale sarà il rapporto con le forze dell’ordine con una robusta parte di simulazione pratica guidata, mentre martedì 17 (alla CAE dalle 17 alle 20 circa) verranno passate in rassegna alcune fattispecie di reato e contravvenzionali che potrebbero presentarsi nell’ambito di una manifestazione programmaticamente non violenta.

Abbiamo deciso di aderire a Saturdays for future, un progetto organizzato dall’Asvis e da Next nato con lo scopo di costruire un domani sostenibile per il pianeta, coinvolgendo consumatrici e consumatori, imprese e organizzazioni della società civile in iniziative di cittadinanza attiva in grado di cambiare le abitudini di spesa a favore di uno sviluppo sostenibile. La data in cui realizzare la prima iniziativa è sabato 28 settembre.

Dal 10 al 13 settembre si terrà un convegno alla Sapienza organizzato dall’Eni. Siamo stati invitati a partecipare venerdì 13 ad un’ azione mediatica dalle 10 alle 11 organizzata dai collettivi dell’università per contestare la scelta di ospitare una delle multinazionali più dannose dal punto di vista ambientale in un luogo di cultura che dovrebbe promuovere lo sviluppo ecosostenibile. Invece il pomeriggio si terrà un’assemblea pubblica per riunire i tavoli di lavoro creati nella scorsa assemblea pubblica. L’appuntamento da condividere è al Pratone della Sapienza (Viale Regina Elena 334) alle 16:30 in modo che per le 17 i tavoli comincino a lavorare. Si è deciso di non portare avanti il tavolo Ricerca e formazione in quanto il mondo della formazione deve essere protagonista nelle assemblee dei Fridays, quindi intendiamo invitare i sindacati e tutte le realtà studentesche alle nostre assemblee del lunedì. Venerdì durante l’assemblea si riunirà lo stesso questo tavolo in modo da spiegare le motivazioni che ci hanno spinto a prendere questa scelta e per chiarire con i sindacati la linea del nostro movimento.
Abbiamo individuato delle persone che si prenderanno la responsabilità di portare avanti i vari tavoli, quindi si occuperanno degli ordini del giorno e dei resoconti e di mantenere i rapporti con le realtà presenti.
Tavolo consumo e produzione agroalimentare: Ginevra e Elisa
Tavolo rifiuti: Piergiorgio e Adriano
Tavolo produzione energetica e industriale: Giuseppe e Francesco
Tavolo beni comuni: Christian e Elena
Tavolo trasporti: Andrea, Vittoria e Giorgio.
I vari tavoli tematici saranno di presentazione e confronto fra le varie realtà, in cui possibilmente si individueranno alcune proposte per le azioni della settimana di scioperi. In futuro questi tavoli avranno l’obiettivo di sviluppare le varie tematiche e di proporre idee per presidi e altre azioni.
Nell’assemblea di lunedì prossimo si farà un riassunto di quanto è stato detto e proposto nei vari tavoli.

Per la questione dei finanziamenti si è optato per un crowdfunding con Produzioni dal basso che sarà gestito principalmente da Arianna e Riccardo. Sarà richiesta una cifra intorno ai 1500/1700 euro per pagare i debiti del 24 maggio (circa €500) e le spese della settimana dal 20 al 27. Per raccogliere altri fondi durante i prossimi venerdì e la settimana di azioni si porteranno dei bussolotti per le offerte.

Per il percorso del corteo mattutino del 27 si è pensato di partire da Piazza Repubblica, passare per castro pretorio per toccare il ministero delle infrastrutture e il ministero dello sviluppo economico e finire a piazza Venezia o piazza Santi Apostoli o San Silvestro, con l’idea di avvicinarci il più possibile a Monte Citorio.

Lunedì prossimo bisogna avere pronto il testo e la grafica per il volantino e per i manifesti e dei preventivi per la stampa. Si è pensato di contattare la stamperia a via Giuseppe Cei in quanto ci potrebbero fare credito se decidessimo di far stampare lì i volantini e i manifesti per le prossime manifestazioni. Si è creato un gruppo WhatsApp per il testo e la grafica dei volantini e dei manifesti che si dovrà riunire in questa settimana per portare lunedì una bozza da discutere insieme. Per chiunque voglia partecipare sotto trovate il link al gruppo.

https://www.facebook.com/FFFroma/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial